.
Annunci online

Un cielo così cupo non può schiarire senza una tempesta.
E parte il countdown!
post pubblicato in Diario di viaggio, il 16 agosto 2008


Dopo peripezie varie, crisi perchè non trovavo l'albergo adatto alle mie esigenze e tanta elasticità, è ufficiale! Addirittura sono riuscita a recuperare un treno che non solo parte direttamente da Porta Garibaldi, (mi evito l'odissea in metropolitana) mi fa guadagnare mezza giornata in più a Roma (cosa buona e giusta, ora spero solo che l'hotel non mi sbatta fuori alle undici), ma anche scontato di un buon 20% che come vedete dalla foto ho investito praticamente subito!
Il 29 agosto, ore 8.45 da Milano, si parte!





permalink | inviato da Winston Blu il 16/8/2008 alle 16:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Track 09 - Prima di partire per un lungo viaggio (Irene Grandi - Prima di partire 2003)
post pubblicato in Diario di viaggio, il 16 agosto 2008


Prima di partire per un lungo viaggio
Devi portare con te la voglia di non tornare più
Prima di non essere sincera
Pensa che ti tradisci solo tu...


Ho un po' d'ansia ma nulla di grave, è quell'ansia buona che ti rende giustamente prudente ma che ti fa scorrere abbastanza adrenalina nelle vene per permetterti di goderti ogni singolo istante del viaggio.
So solo che ho voglia di partire e anche se c'è qualche remora riguardo al girare Roma da sola (mi genera un po' di preoccupazione, più che Firenze) so già che una volta che sarò al Gianicolo mi passerà tutto.

Prima di non essere da sola
Prova a pensare se stai bene tu
Prima di pretendere qualcosa
Prova a pensare a quello che… dai tu.
Non è facile però
È tutto qui
Non è facile però
È tutto qui


  

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. roma b&b tiburtina

permalink | inviato da Winston Blu il 16/8/2008 alle 11:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Quasi non ci credo
post pubblicato in Diario di viaggio, il 15 agosto 2008


Stavo mandando tutto in vacca un'altra volta.
Penso troppo porca di quella pupazza!
Devo imparare ad agire e basta.

Per inciso... il biglietto mi costa più dell'hotel.
Complimenti a trenitalia!!!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. trenitalia eurostar tariffe assurde

permalink | inviato da Winston Blu il 15/8/2008 alle 22:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Track 08 - Life for rent (Dido, Life for rent 2003)
post pubblicato in Diario di viaggio, il 13 agosto 2008


... I've always thought
that I would love to live by the sea
To travel the world alone
and live my life more simply

I have no idea what's happened to that dream
Cos there's really nothing left here to stop me
It's just a thought, only a thought...

Credevo che quest'anno non ci sarei riuscita, non avrei avuto il fegato di ripetere l'esperienza dell'anno passato e partire all'avventura. Quante volte ho prenotato e disdetto l'albergo, oramai ho perso il conto.
Mille e più mille paranoie mi hanno affollato il mio cervello già sovraccarico di informazioni e di ansie.
Però oggi, dopo un giro riflessivo in macchina ho realizzato che stavo cadendo in un solito vecchio schema e quindi tornata a casa ho prenotato.
Il 31 30 agosto si parte per Roma!
Bloggers romani manifestatevi!!!



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. roma vacanze

permalink | inviato da Winston Blu il 13/8/2008 alle 18:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Track - 07 Stop and stare (One republic, One republic 2006)
post pubblicato in Appunti, il 13 agosto 2008


This town is colder now, I think it's sick of us
It's time to make our move, I'm shakin off the rust
 I've got my heart set on anywhere but here
I'm staring down myself, counting up the years
Steady hands, just take the wheel...
And every glance is killing me
Time to make one last appeal... for the life I lead ...

Oggi gira veramente male. In tv stanno passando le serie che guardavo durante la mia tarda adolescenza, quando il demone aveva già iniziato a divorarmi staccandomi dal mondo e isolandomi. E non poteva che scattare il rimpianto, la voglia di recuperare quegli anni, quegli atteggiamenti che mi costringevo a rifiutare perchè li desideravo disperatamente ma non li meritavo, non ero adatta, non ero abbastanza. Sì, adoravo Britney Spears. Questo è il momento adatto di fare outing. Adoravo Britney, i suoi balletti, la sua voce miagolante e la sua vita completamente senza controllo. Ero innamorata degli States, ancora non vedevo le incoerenze, erano gli anni di Bill Clinton e andava tutto bene. Avevo un poster in camera del ponte di Brooklyn, pochi minuti prima che scendesse la sera, e le Twin Towers svettavano fiere nel cielo. Non era ancora arrivato nessun undici settembre, nemmeno il mio privato, e nemmeno me lo immaginavo. Ero convinta che appartenere ad una Chiesa, con i suoi veti e le sue restrizioni, mi assicurasse una famiglia eterna, quella che desideravo ardentemente, e ci sono voluti anni (e ci sono dentro ancora, anche se di coda) per rielaborare il fatto che ciò che è accaduto non può cambiare, ma soprattutto che non dipende dalla mia fede in un'istituzione la realizzazione di un desiderio. Limiti su limiti che mi sono imposta, catene che mi sono messa ai polsi e alle caviglie da sola. Questa tendenza a definirmi "non abbastanza", "non adatta" ha condizionato tutta la mia vita fino ad oggi, si è incancrenita paralizzando energie vitali. Solo in questi giorni, in questo stato di emergenza per mio fratello mi sono resa conto da dove arriva tutto questo, e che mi è stato inculcato direttamente dal latte materno. Poi io ci ho ricamato sopra, perchè se è vero che in questa famiglia funziona così, la disconferma è il metodo educativo, io l'ho lasciato accadere. Se mi trattano in un determinato modo è perchè i miei atteggiamenti non lasciano alternative. Non mi sto colpevolizzando, l'ho già fatto abbastanza negli ultimi quattordici anni. Il miglior modo per neutralizzare il rimpianto è usarlo per liberarmi da schemi che non mi appartengono.

Stop and stare
 I think I'm moving but I go nowhere
Yeah I know that everyone gets scared
 But I've become what I can't be,
oh Stop and stare
You start to wonder why you're 'here' not there
And you'd give anything to get what's fair
 But fair ain't what you really need
Oh, can u see what I see
They're tryin to come back, all my senses push
Un-tie the weight bags, I never thought I could...
Steady feet, don't fail me now
Gonna run till you can't walk
But something pulls my focus out
 And I'm standing down...



permalink | inviato da Winston Blu il 13/8/2008 alle 11:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Avete mai notato che
post pubblicato in Appunti, il 12 agosto 2008


Quando in una stanza squilla un cellulare istintivamente tutti controllano il proprio, per vedere se c'è qualche chiamata senza risposta (che sarà di vitale importanza) o un messaggio (idem come sopra)? Poi magari non c'è niente, oppure sì. Con una certa trepidazione che mai e poi mai ammetteremo schiacciamo il tasto adibito per vedere chi ci ha chiamato. Uff. La solita chiamata.
Ma i messaggi sono terribili. Credi che lui ti abbia risposto e poi è la pubblicità della Vodafone.

Siamo proprio alla frutta.



permalink | inviato da Winston Blu il 12/8/2008 alle 14:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
La famiglia
post pubblicato in Appunti, il 7 agosto 2008



Sarà che guardo troppa televisione, o meglio, troppi serial tv.
Sarà che il tema portante delle mie serie tv preferite è proprio la famiglia.
Ma la mia ha appena ricevuto un elettroshock e per reazione sono un po' tutti in aria. Gli unici che suggeriscono la calma siamo mio padre ed io. Però siamo tutti stretti, abbiamo fatto fronte comune.
Mai come adesso sento di appartenere a queste persone. Mai come oggi ho sentito il loro sangue scorrere nelle mie vene. C'è da dire che anche questo ultimo mese passato a suon di battaglie di interessi ha affilato le mie armi ed il mio fiuto per i furbi. Ma va da sè che le banche tutelino i propri guadagni. Come l'utente però. Viziaccio che non muore mai di credersi inferiori ed indifesi rispetto ad una istituzione.
Ma porca pupazza, è un istituzione al mio servizio. Quindi fa quello che dico io.
Ho già mobilitato l'esperto nel campo, settimana prossima ci riceverà, spero di trovare qualche enoteca aperta in questa canicola di agosto.
Detto questo, per quanto adori mio fratello, rimane un pirla.



permalink | inviato da Winston Blu il 7/8/2008 alle 22:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Sfoglia luglio   <<  1 | 2 | 3 | 4  >>   settembre
il mio profilo
tag cloud
links