.
Annunci online

Un cielo così cupo non può schiarire senza una tempesta.
Fumo di sigaretta che si mischia a quello di incenso... al buio.
post pubblicato in Diario di viaggio, il 9 ottobre 2011

 

 

 

 

If I can't be my own... I'd feel better dead...

(Se non posso essere mia, di me stessa, mi sentirei meglio da morta).




permalink | inviato da Winston Blu il 9/10/2011 alle 15:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
In teoria...
post pubblicato in Diario di viaggio, il 29 giugno 2010


Domani andiamo in gita con i lupacchiotti (non è un riferimento scout, ma sono proprio dei futuri lupi).
In teoria, visto che due siti su tre danno rovesci TEMPORALESCHI per tutto il pomeriggio e anche la notte.
Ora bisogna solo capire chi fra me e il boss porta sfiga.



permalink | inviato da Winston Blu il 29/6/2010 alle 23:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Sono appena tornata ma...
post pubblicato in Diario di viaggio, il 4 giugno 2010

Riparto subito. La vacanza relax ha sortito il suo effetto, sono tornata carichissima ed in uno stato di grazia, pronta ad affrontare la parte più impegnativa della stagione lavorativa.

Domattina si parte per Bergamo con i ragazzi più piccoli, e in settimana mi aspetta un grande cambiamento, ma non dico nient'altro per scaramanzia. Sarà un'estate molto interessante.




permalink | inviato da Winston Blu il 4/6/2010 alle 19:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Sui tetti di Teheran
post pubblicato in Diario di viaggio, il 12 febbraio 2010


Foto vincitrice del premio "Word press photo", di Pietro Masturzo.
Scattata durante le proteste a seguito delle elezioni del 12 giugno 2009 in Iran.



permalink | inviato da Winston Blu il 12/2/2010 alle 14:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Cronache
post pubblicato in Diario di viaggio, il 6 luglio 2009
Sabato mattina si parte con una mezz'oretta di ritardo, i ragazzi sono esaltatissimi. In macchina con me i fan dei System of a down, che ci accompagnano per tutto il viaggio di andata.
Risate al casello vedendo il mio collega/amico incastrarsi nel finestrino per recuperare il biglietto del pedaggio sputato fuori a velocità massima dalla macchinetta.

A 5 km dal paesello si spezza il servofreno di una macchina. Per fortuna siamo finiti nel paese dei balocchi, quindi tutti super gentili e disponibili, il meccanico apre apposta l'officina per riparare l'auto e il vigile si carica armi e bagagli per portare tutti a destinazione.

Il campo viene montato in tempo record, peccato che alle sei inizi a venire giù il mondo, un temporale potentissimo che allaga la (mia) tenda e dura quasi un'ora.

Ma noi siamo dei veri duri, quindi non molliamo. Dopo bestemmie varie il fuoco si accende e via di grigliata. Ci si addormenta attorno alle due (gli irriducibili, io, 2 colleghi e l'unico maschio della comitiva) dopo avere sparato stronzate a raffica.

Il giorno dopo parte lento, molto rilassato, bagno nel torrente (gelido), io ho solo provato a mettere un alluce in acqua che ha minacciato di auto amputarsi se non mi allontanavo immediatamente da quella distesa di ghiaccio liquida ed in movimento.

Si pranza, e ovviamente ricomincia a piovere. Tempo zero il campo è sbaraccato e le macchine cariche. E smette di piovere.

Il viaggio di ritorno passa sulle note dei My Chemical Romance e per concludere Greenday, e la titolare con un'ustione non indifferente su spalle braccia e petto. Mi illumino al buio.


Oggi giretto sul lago Maggiore, Isole Borromee e Santa Caterina al sasso Ballaro.
Stupendi paesaggi, tante risate con la mia teppistella che si è meritata il titolo "genio del crimine" per delle uscite veramente paradossali.

E sono più ustionata di prima, nonostante i litri di crema solare protezione 30.

Stay tuned per le foto dei paesaggi.



permalink | inviato da Winston Blu il 6/7/2009 alle 22:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Si parte!!
post pubblicato in Diario di viaggio, il 3 luglio 2009
Domattina sveglia all'alba, zaino in spalla e meta Val Loana. E sono emozionata come una bambina prima di un viaggione atteso da tempo.
Con 12 adolescenti, 3 trentenni (compresa la titolare) e sette tende.
Ci si rilegge domenica sera.
Forse.

Ah.
Ovviamente lo zaino non è ancora pronto.



permalink | inviato da Winston Blu il 3/7/2009 alle 20:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Cronache di un week end
post pubblicato in Diario di viaggio, il 28 aprile 2009
Sabato mattina preparo la borsa all'alba delle dieci meno qualcosa, sono convinta di essermi dimenticata qualcosa ma non riesco ad afferrare cosa.
Arrivata in stazione vedendo la Ragioniera con la macchina fotografica realizzo il dramma.
Il viaggio d'andata scorre sereno, arriviamo a Verona in un battibaleno, e ovviamente non sappiamo da che parte andare.
Un autista ci accoglie sul suo autobus rassicurandoci, ci dirà lui dove scendere. Peccato che se ne dimentichi, ci faccia fare un altro giro e ci scarichi in mezzo al nulla.
Il gelataio, interpellato sulla nostra meta, ci dice che siamo dalla parte opposta. Altro giro, altra corsa, finalmente alla fermata giusta iniziamo la scarpinata con zaini e sacchi a pelo a seguito, manco fossimo dei profughi (e permettetemi l'umorismo cupo).
Alla fine della fiera fra giri e cotillon si è fatta l'ora dell'aperitivo, poi torniamo per assistere ad uno spettacolo teatrale dal sapore della mia infanzia, "I vestiti dell'imperatore".
La serata si chiude con un tour in notturna di Verona, con tanto di tappa al palazzo degli austro ungarici, con vista romantica sulla città.
Altra mezz'oretta per arrivare dagli ospitanti, a Bussolengo, e domenica mattina giù dalla branda (in senso letterale, abbiamo dormito su due brandine) per andare di nuovo a Verona, salutare gli amici, pranzare al volo e arrivare in stazione giusto in tempo per fare un cambio rapido di treno e fare il viaggio di ritorno con la nuova combriccola.

Sono arrivata a casa esausta, appena la forza di farmi una doccia ed infilarmi sotto le coperte.
Però ne è valsa la pena.



permalink | inviato da Winston Blu il 28/4/2009 alle 22:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Sfoglia giugno       
il mio profilo
tag cloud
links